Determinata l’assoluzione definitiva della EDS Infrastrutture S.p.A. e del presidente, Cav. Sebastiano Buglisi, che fin dall’inizio aveva dichiarato di non aver eseguito i lavori per i quali era indagato.