È stato presentato a Bruxelles lo scorso 18 novembre il rapporto “Stato dell’Unione energetica 2015”, che analizza i progressi compiuti in questi primi nove mesi dal piano europeo varato a febbraio, identifica le principali aree di intervento per il 2016 e, soprattutto, definisce un pacchetto di strategie da adottare per realizzare un’Unione dell’energia resiliente coniugata a una politica per il clima lungimirante. Il punto di Global Power, azienda presieduta da Gaetano Zoccatelli e fornitore leader di aziende, Enti e Amministrazioni Pubbliche italiane