Corporate Social Responsability, il rispetto dell’ambiente e la tutela della salute sono i pilastri su cui poggia la Responsabilità Sociale di Novartis Vaccines, azienda biotecnologica del Gruppo Novartis, guidata dall’AD Francesco Gulli. Il concetto di crescita sostenibile coincide con quello di eco-compatibilità e di sicurezza delle attività svolte, al fine di dedicare particolare attenzione sia alla protezione dell’ambiente sia alla gestione dei rischi. L’azienda ha migliorato la propria efficienza grazie a numerosi progetti di risparmio energetico con installazioni di nuove apparecchiature ad alta efficienza ed interventi di recupero acqua e calore.

Testo del 28 gennaio 2013 tratto da Novartis Vaccines

Novartis Vaccines and Diagnostics, guidata dall’AD Francesco Gulli, è l’unica azienda biotecnologica, oltre che l’unica realtà integrata nel settore dei vaccini in Italia, con attività che spaziano dalla ricerca di base allo sviluppo, dalla produzione alla commercializzazione.

Il rispetto dell’ambiente e la tutela della salute e dell’incolumità dei dipendenti sono i pilastri su cui poggia la Responsabilità Sociale del Gruppo Novartis, azienda firmataria del protocollo di Kyoto.

Il concetto di crescita sostenibile coincide con quello di eco-compatibilità e di sicurezza delle attività svolte: questo significa dedicare una particolare attenzione sia alla protezione dell’ambiente sia alla gestione dei rischi, affinché siano garantite la salute e la sicurezza dei collaboratori del Gruppo, dei clienti, delle comunità e di chiunque sia coinvolto nelle attività dell’azienda.

Presso gli stabilimenti di Siena e di Rosia è stata formalmente adottata una Politica “HSE” (Health, Safety, Environment), che descrive gli impegni dell’azienda in materia di ambiente, salute e sicurezza.

Negli ultimi anni, i principali sforzi sono stati concentrati nello sviluppo di un sistema integrato di gestione ambientale e di salute e sicurezza, in conformità ai requisiti degli standard internazionali ISO 14001 e OHSAS 18001 (certificazioni ottenute nel luglio 2008 e confermata anche nel maggio del 2013), con l’obiettivo di migliorare costantemente le prestazioni aziendali in questi campi.

Nonostante i consumi energetici siano aumentati a causa dell’avvio di nuovi reparti e turni di produzione più pressanti, l’azienda guidata dall’AD Francesco Gulli ha migliorato la propria efficienza grazie a numerosi progetti di risparmio energetico eseguiti negli ultimi cinque anni. Ad esempio, nello stabilimento di Rosia, questo si quantifica in circa il 9%, corrispondente ad un risparmio di emissioni equivalenti in atmosfera di 2000 t/anno. I risultati sono stati ottenuti attraverso oltre 20 interventi di risparmio energetico che includono 3 impianti fotovoltaici, installazioni di nuove apparecchiature ad alta efficienza ed interventi di recupero acqua e calore.

I risparmi ottenuti dal 2008 al 2012

  • Consumi di gas metano: -10.8 % per un consumo equivalente di circa 2000 abitanti
  • Consumi di energia elettrica: -4 % (1.5 MWh) per un consumo equivalente di circa 800 abitazioni
  • Consumi di acqua: -25% per un consumo equivalente di circa 1000 abitanti

Risale al dicembre 2012 l’ultimo riconoscimento in ordine di tempo conseguito da Novartis Vaccines and Diagnostics, risultato tra i vincitori del prestigioso concorso “Siena Carbon Free 2015”, organizzato da Provincia di Siena e Apea con la collaborazione dell’Università di Siena.

Ciò testimonia l’impegno di NV&D in termini di sostenibilità ambientale, innovazione ed uso efficiente dell’energia. Ad essere premiato è stato il progetto di Risparmio Energetico realizzato dal Reparto di Ingegneria e Manutenzione presso lo stabilimento produttivo di Rosia a partire dal 2007.

Grazie a questa iniziativa, che ha visto l’installazione di gruppi frigoriferi ad alta efficienza per la produzione di acqua refrigerata, sistemi di recupero del calore sulle caldaie di produzione del vapore, recupero di acqua di scarto dagli impianti di produzione per utilizzo di usi industriali e l’installazione di sistemi di scarico condensa del vapore ad alta efficienza, lo stabilimento è riuscito a ridurre sensibilmente i consumi di acqua, gas ed energia elettrica.

Nei due siti di Siena a Rosia sono state infine implementate auto elettriche a emissione zero, ricaricate in notturna quando l’energia elettrica ha un costo minore.

Fonte: Novartis Vaccines