In Italia cresce il numero delle persone affette da disturbi mentali. Uno dei centri d’eccellenza della psichiatria italiana, il cui approccio rivoluzionario nella gestione del paziente psichiatrico al momento della fondazione (1966) si è poi affinato e consolidato nei decenni successivi, è laCasa di Cura Le Betulle (www.casadicuralebetulle.it) di Appiano Gentile.

Casa di Cura Le Betulle, centro d’eccellenza in psichiatria

In Italia, secondo una recente ricerca della Società Italiana di Psichiatria, ben 17 milioni di persone soffrono di disturbi mentali. Tra questi, 8 milioni di persone soffrono di disturbi d’ansia, 4 milioni di insonnia, 4 milioni di depressione e oltre 1 milione di disturbo post-traumatico da stress.

Secondo la ricerca, i soggetti più esposti risultano essere le donne: depressione, ansia, demenze e conseguenze della violenza domestica sono una vera e propria emergenza sociale. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel mondo sono circa 400 milioni le persone attualmente affette da disturbi mentali, o che soffrono di problemi psicosociali.

La depressione è attualmente la quinta causa di mortalità e di disabilità nel mondo e, secondo i dati dell’OMS, la patologia potrebbe raggiungere il secondo posto entro il 2020.

Nell’ambito della psichiatria la legge Basaglia del 1978 ha rivoluzionato l’approccio al paziente, riconoscendo ai malati il diritto ad un`adeguata qualità di vita: il malato psichiatrico non deve essere sradicato dal proprio contesto umano e dai propri affetti, ma anzi deve essere aiutato innanzitutto a fare sì che la sua patologia non comporti tagli netti con tutto ciò che questi contatti rappresentano per lui.

Tra i centri d’eccellenza in Italia che fin dalla sua fondazione ha anticipato e poi realizzato in forma compiuta questa legge, c’è la Casa di Cura Le Betulle ad Appiano Gentile, in provincia di Como. Una struttura totalmente “aperta”, senza inferriate alle finestre e chiavistelli alle porte. Il dottor Francesco Guida, amministratore delegato della Casa di Cura Le Betulle afferma che“non esiste un reparto per pazienti psichiatrici separato dagli altri reparti: il paziente psichiatrico è uguale a tutti gli altri pazienti, con grande vantaggio per la sua autostima, troppo spesso “maltrattata”, e per i tempi di guarigione.

Alla Casa di Cura Le Betulle vengono trattati i disturbi dell’umore, i disturbi d’ansia, i disturbi del sonno, l’abuso e la dipendenza da sostanze stupefacenti e farmaci, l’abuso e la dipendenza da sostanze alcoliche, il gioco d’azzardo patologico e la dipendenza da internet, i disturbi della personalità e i disturbi psicotici, la neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, i disturbi del comportamento alimentare (DCA) e la psicogeriatria.

FONTE: Go Salute